mrp2 Informatica srl

Finanziamenti alle micro, piccolo e medie imprese per la riqualificazione e lo sviluppo dell’offerta turistica.

Finanziamenti alle micro, piccolo e medie imprese per la riqualificazione e lo sviluppo dell’offerta turistica.

1. Obiettivi e disponibilità finanziarie

L’azione intende promuovere il processo di riqualificazione dell’offerta turistica ligure con interventi sulla liquidità delle imprese, attraverso lo sviluppo e la competitività delle strutture ricettive alberghiere con il cofinanziamento del sistema bancario.
2. Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda di agevolazione micro, piccole e medie imprese che esercitano attività alberghiera.
3. Localizzazione del Piano di riqualificazione

Gli interventi facenti parte del Piano di riqualificazione devono interessare un’unica struttura ricettiva, e le sue eventuali pertinenze, ubicate sul territorio regionale ligure.
4. Interventi ammissibili

Il finanziamento, a sostegno del Piano di riqualificazione ritenuto ammissibile, ha natura ipotecaria ed è concedibile per un ammontare non inferiore ad Euro 150.000,00 e non superiore ad Euro 800.000,00, fino al 100% del Piano di riqualificazione stesso.
Gli interventi facenti parte del Piano di riqualificazione devono essere realizzati entro 18 mesi dalla data di ricevimento del provvedimento di concessione di FI.L.S.E..
5. Tipologia delle spese facenti parte del Piano di riqualificazione Sono ammissibili ad agevolazione i Piani di riqualificazione comprendenti le tipologie di spesa, che devono essere funzionali allo sviluppo ed alla competitività delle strutture ricettive alberghiere e/o ai servizi complementari all’attività ricettiva svolta (quali, a titolo di esempio, centri benessere, impianti sportivi, parcheggi riservati, etc.), di seguito elencate:

a) progettazione e direzione lavori, oneri per le concessioni edilizie e collaudi di legge;

b) opere murarie e/o assimilate;

c) acquisto di macchinari, impianti, attrezzature varie ed arredi, nuovi di fabbrica;

d) acquisto di dotazioni e programmi informatici e realizzazione di siti internet;
e) spese finalizzate all’introduzione di sistemi di qualità e all’adesione a sistemi di certificazione ambientale secondo standard e metodologie riconosciute a livello nazionale e/o internazionale (es. ISO, EMAS, marchio Ecolabel, etc.).

Il Piano di riqualificazione potrà ricomprendere spese facenti parte il capitale circolante nella misura massima del 15% dell’importo complessivo del Piano stesso (ad es.: costi per l’alta formazione, costi per perizie, costi per garanzie, etc…).
L’importo del Piano di riqualificazione è calcolato comprensivo dell’IVA e di qualsiasi onere accessorio fiscale o finanziario.

6. Caratteristiche del finanziamento e dell’agevolazione

Il finanziamento, a sostegno del Piano di riqualificazione ritenuto ammissibile, ha natura ipotecaria ed è concedibile per un ammontare non inferiore ad Euro 150.000,00 e non superiore ad Euro 800.000,00, fino al 100% del Piano di riqualificazione stessoUna quota del 50% di tale finanziamento è concessa a valere su fondi privati messi a disposizione da una Banca Convenzionata e una quota del 50% dello stesso è concessa da FI.L.S.E. a valere su fondi regionali, entro i limiti delle risorse finanziarie disponibili e nei limiti del regime di aiuto “de minimis”.
Il finanziamento potrà avere una durata pari a 10 o 15 anni e potrà comprendere un periodo di pre- ammortamento fino a 4 semestri. Le rate, di preammortamento e di ammortamento, sono pagate in via posticipata al 30/06 e al 31/12 di ogni anno.

7. Presentazione delle domande

Le domande di ammissione ad agevolazione, devono essere redatte esclusivamente on line accedendo al sistema “Bandi on line” dal sito internet www.filse.it, oppure dal sito filseonline.regione.liguria.it, compilate in ogni loro parte e complete di tutta la documentazione richiesta, da allegare alle stesse in formato elettronico, firmate con firma digitale in corso di validità dal legale rappresentante dell’impresa proponente (formato PDF.p7m.) e inoltrate esclusivamente utilizzando la procedura informatica di invio telematico, pena l’inammissibilità della domanda stessa, a decorrere dal giorno 30 Novembre 2017.

8. Erogazione del finanziamento

Erogazione dell’anticipo
L’impresa potrà richiedere l’erogazione a titolo di anticipo di un importo sino all’80% del finanziamento concesso, e comunque nel limite dell’80% del valore cauzionale dei beni posti a garanzia,
Erogazione del saldo
L’impresa potrà richiedere l’erogazione del saldo ad ultimazione del Piano di riqualificazione inviando a FI.L.S.E. a mezzo Bandi On Line.

Tagged , , , , , , , , , ,

Leave a reply